Zoran Music, la figura estrema

0
225

 

Estreme Figure
3 dicembre 2009 – 7 marzo 2010

a cura di Giovanna Dal Bon

catalogo Marsilio

A cento anni dalla nascita del maestro Zoran Music (Gorizia 1909 – Venezia 2005), l’Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti dedica alla testimonianza estrema, intima e condivisa delle soffere sortii del Novecento vissuto a Venezia per gran parte della sua vita

L’esposizione vuole essere un tributo di tutta la Città a un artista che ha incarnato sulla tela l’uomo di carne e l’impietosa crisi della storia del secolo scorso

 l’androne del Palazzo Loredan, Campo Santo Stefano

 L’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti ha sede a Palazzo Loredan fin dal 1891

Il palazzo presenta elementi originari del 1536 e rimaneggiamenti vari fino al 1760

 

vista sul ponte dell’Accademia

 

 

 

 

 

 

 

alcune opere in esposizione

 

 

 

 

 

                    

La mostra ha un epigono curioso presso due sedi della Galleria Contini nei pressi di Campo Santo Stefano verso San Marco. Vi si possono ammirare un numero maggiore di quadri rispetto all’evento ufficiale, oltre a una straordinaria serie di incisioni (puntesecche degli anni quaranta, acquetinte e litografie dagli anni settanta in avanti) e di disegni. Un particolare rende il confronto fra le due "sedi" quanto meno curioso: il tema del "doppio ritratto" definito nella ricchissima sala del palazzo Loredan come un soggetto irrisolto, ha un pezzo risoltissimo e mirabile nella galleria privata che titola anch’esso "Doppio ritratto" dello stesso anno. Restando nell’ambito dell’interesse culturale, l’abbinata delle esposizioni rende un panorama più che soddisfacente della carriera artistica di Zoran Music