SetUp Contemporary Art Fair: a Bologna l'arte under 35

0
127

logoSetup2016SetUp Contemporary Art Fair si presenta come una fiera d’arte ma contrariamente alle fiere che trattano ormai solo arte moderna, apre all’arte contemporanea e agli artisti emergenti uno spazio ragionato sull’arte oggi, senza alienazione del concetto di mercato. L’arte under35 ha a Bologna uno spazio dedicato e di selezionata qualità.
Per le curatrici (il Presidente Simona Gavioli e il Direttore Alice Zannoni) il nome SetUp indica le intenzioni del progetto, “predisporre le operazioni per il successivo avviamento di un sistema” e scommettono che si debba mettere in moto un nuovo processo per il sistema arte che apra in Italia opportunità pari al livello europeo.

setup-contatti

Quest’anno il Comitato Scientifico composto da Silvia Evangelisti e Giuseppe Casarotto affiancati dalle due curatrici in qualità di Comitato di Direzione, ha decretato la vincitrice del Premio SetUp under 35 : L’artista Valentina D’Accardi, col progetto Fiume, presente nello spazio ABC.

Il format di SetUp è pensato per far interagire le tre figure chiave del sistema dell’arte contemporanea: artista, curatore-critico, gallerista. La partecipazione è vincolata per espositori alla presentazione di un progetto curatoriale con almeno un artista under 35 e la sua presentazione con un testo critico di un curatore under 35.

In questa ottica ogni anno sono organizzati talk, tavole rotonde e presentazioni editoriali che danno voce a quelle realtà del panorama contemporaneo attive con i giovani.

Uno spazio ulteriore valuta progetti di singoli artisti che si propongono per la sezione Special Project.

thumb_DSCN0997_1024
thumb_DSCN0898_1024thumb_DSCN0902_1024thumb_DSCN0840_1024 thumb_DSCN0846_1024 thumb_DSCN0848_1024 thumb_DSCN0850_1024 thumb_DSCN0852_1024 thumb_DSCN0853_1024 thumb_DSCN0867_1024thumb_DSCN0860_1024 thumb_DSCN0890_1024thumb_DSCN0863_1024 thumb_DSCN0865_1024 thumb_DSCN0866_1024 thumb_DSCN0875_1024 thumb_DSCN0877_1024 thumb_DSCN0862_1024thumb_DSCN0880_1024 thumb_DSCN0881_1024 thumb_DSCN0882_1024 thumb_DSCN0886_1024 thumb_DSCN0889_1024 thumb_DSCN0890_1024 thumb_DSCN0894_1024 thumb_DSCN0999_1024 thumb_DSCN1002_1024 thumb_DSCN1004
_1024 thumb_DSCN1005_1024 thumb_DSCN1006_1024 thumb_DSCN1010_1024 thumb_DSCN1011_1024 thumb_DSCN1014_1024 thumb_DSCN1015_1024 thumb_DSCN1017_1024 thumb_DSCN1018_1024 thumb_DSCN1019_1024 thumb_DSCN1020_1024 thumb_DSCN1026_1024 thumb_DSCN1028_1024 thumb_DSCN1029_1024 thumb_DSCN1030_1024 thumb_DSCN1031_1024 thumb_DSCN1033_1024 thumb_DSCN1034_1024 thumb_DSCN1041_1024 thumb_DSCN1042_1024 thumb_DSCN1043_1024 thumb_DSCN1045_1024 thumb_DSCN1046_1024 thumb_DSCN1047_1024 thumb_DSCN1048_1024 thumb_DSCN1050_1024 thumb_DSCN1051_1024 thumb_DSCN0899_1024 thumb_DSCN0900_1024 thumb_DSCN0839_1024 thumb_DSCN1058_1024

articolo di Alberto Balletti e Marina Guarneri