The exhibition Tribuna Graphic 2017 in a year anniversary

The exhibition

Tribuna Graphic

curated by Ovidio Petca

Art Museum Cluj-Napoca, Romania

Exhibition from 15 November 2017

 

The Catalog

Pubblicato da Tribuna Graphic su Sabato 18 novembre 2017

The hall where my work “Armored”is  arranged to Art Museum Cluj-Napoca (Ph by Ovidio Petca)

Tribuna Graphic 2017 într-un an aniversar

CITYMAGAZINE.RS #156: the interview

city_magazine_156-1

CITYMAGAZINE.RS #156

OD 15. MAJA DO 18. JUNA 2017

News from my interview to City Magazine Belgrade!!! I just want to inform that the interview is printed and the new edition of City magazine is out!

here is no online version of it yet

http://citymagazine.rs/wp-content/uploads/2017/05/City_Magazine_156.pdf

So, this way I hope that you can read it!!!

It is a good interview, very spontaneous and factual. It is about how I came to Beograd to arrange the exhibition “Paper against Cement” guest in Galerija ŠTAB like side event to 3rd International Printmaking Triennial of Beograd 2017, about my experience with serbian artist, about my studens and also Marina Abramovic (…and they are not forgotten to mention Marina Guarneri too). About what is my favourite medium in art and my most important work of art yet. The last part is about my new project with Academy of Brera and the city of Milano, and my new works.

And can not miss, this is sure you can look, a reproduction of my work naked self portrait…. for a man in a interview as well!!!

Thanks to Ivan Suletic

city_magazine_156-3 city_magazine_156-42 city_magazine_156-43

download catalogo Impresa Visione

In download il catalogo/manifesto della mostra Impresa Visione Impresa_Visione_catalogo

qui il download il pdf con tutte le opere in mostra Impresa_visione_opere

Il gruppo di opere selezionato dal curatore Alberto Balletti viene dalle mani di 14 artisti che in comune hanno molte idee su quale sia il loro compito nell’arte. Per prima cosa tutti sono artisti e non fanno gli artisti.

more info http://www.albertoballetti.com/?p=23239

bannerino

il catalogo della mostra “Money”, the 4th International Latgale Graphic Art Symposium

Grafika_Marim web-2

E’ arrivato il catalogo della mostra “Money”, the 4th International Latgale Graphic Art Symposium

Artisti al Symposium e in mostra al museo Daugavpils Mark Rothko Art Centre: Anne Louise Blicher (Denmark), Ann Kerstina Nielsen (Denmark), Prasad Nikumbh (India) , Alberto Balletti (Italy), Ieva Caruka (Latvia), Dārta Hofmane (Latvia), Jānis Murovskis (Latvia), Rūdolfs Matīss Trops (Latvia), Oksana Vronska (Latvia), Žaneta Jasaitytė (Lithuania), Senso (Switzerland)

scarica PDF: Grafika_Marim web Grafika_Marim web-1

le pubblicazioni del Daugavpils Mark Rothko Art Centre testimoniano una grande attività di ricerca, di progettazione e di produzione di arte contemporanea

here pdf http://www.rothkocenter.com/rik/katalogi/lv

Grafika_Marim web-6

ALBERTO BALLETTI / ITĀLIJA / ITALY / SUŅA DZĪVE / DOG’S LIFE / oforts, digitālā druka / etching, digital print / 65,5 x 50, 2015

download catalogo NeoDogi: La Gazzetta di Venezia

Il catalogo presenta le caratteristiche di una perfetta riproduzione di un quotidiano, il più antico d’Italia: la Gazzetta di Venezia

Carta povera e inchiostro tipografico nero. Citazione di una testata mitica della città, , che ritorna per un evento di tutto rispetto: l’annuncio dell’inaugurazione di un Pantheon dei NeoDogi

here download: gazzetta_neodogi_light

download catalog First International Student Biennial Drawing Sofia 2012

copertinaFirstInternationalStudentBiennialDrawingSofia2012

catalogFirstInternationalStudentBiennialDrawingSofia2012

After a detailed discussion, the jury appointed  the winners of awards under the statute of the Biennal as follows:

AWARD OF THE NATIONAl ACADEMY OF ART
1. Julio Federico,  “No title”,  Academy of Fine Arts, Venice
AWARDS OF THE FIRST INTERNATIONAL STUDENT BIENNAL “DRAWING”:
1 Bogdan Alexandru  -„ Self-portrait”- National University of Arts – Bucharest
2 Iva Kalikanin – “No title” – University for Arts  – Belgrade
3 Boris Pramatarov  – „Composition I and II” – National Academy of Art -Sofia
The jury unanimously decided to split the prize of The Biennal (of the amount of 800 bg
leva) into two incentive awards to nominate the representatives of The Aristotle University of Thessaloniki.
AWARD OF THE UNION OF BULGARIAN ARTISTS /UBA/:
1. Trendafila Trendafilova , “Figure III”, NationaL Academy of Art – Sofia
THE INCENTIVE AWARDS:
1. Seden Besiroglu  – „No title”  – University of Fine Arts – „Mimar Sinan” – Istanbul
2. Ubeid Bairaktar – „Onion” – University of Fine Arts – „Mimar Sinan” – Istanbul
3. Vanda Vernich – „This drawing has a perspective” – Academy of Fine arts – Zagreb
4. Ivana Rod – „No title IV” – Academy of Fine arts – Zagreb
5. Orestis Rutzos  – „A Cry” /According to a decision of the jury, an Award of The Biennal, is split into two incentive awards / – Aristotle University or Art – Tessaloniki
6. Christos Lahanas  – „Astiko topoi /Cityscape/ / According to a decision of the jury, an award of The Biennal, is split into two incentive awards / – Aristotle University or Art – Tessaloniki
The awarded and the incentive awarded artworks will become a property of The Museum of The National Academy of Art.

Collection of the first Tiajin Binhai New Area – International Print Invitation Exhibition

150 artisti da tutto il mondo
26 novembre 2011 a Tiajin Binhai New Area

Enti Organizzatori:

Printmaking Committee of China Artists Association

The Publicity Department of the CPC Tianjin Binhai New Area Committee

The Culture Broadcasting and Television Bureau of Tianjin Binhai New Area

dalla serie ExPosto 2008/09

Estroflesso

acquaforte, acquatinta e maniera zucchero

etching, diptych cm.  49×64

20/20

———————————————————————————————————-
Accademia di Belle Arti di Venezia
Academy of Fine Art of Venice, Italy
Department of Graphic Arts
Prof. Alberto Balletti
www.albertoballetti.com
e.mail: marbert94@hotmail.com
cellphone: +39.347.0925876
 
威尼斯美术学院
Academy of Fine Art of Venice
阿尔贝托•巴勒提 Alberto Balletti
(教授、博士)
网址:www.albertoballetti.com
电邮: marbert94@hotmail.com
手机: +39.347.0925876

“Sul disegnare” di John Berger

 

 

  

nella foto John Berger (5/11/1926)

 
Questo libro, che ho incontrato molto tempo dopo la sua pubblicazione in Italia, mi ha portato alcune conferme riguardanti lo stato mentale indotto dall’atto di tracciare segni sulla carta, organizzandone il funzionamento in un atto di massima astrazione che mantiene saldo il dato visivo sul reale. Inoltre, certo per un dato autobiografico, le  fratellanze con la calcografia, arte segnica per eccellenza, sono profonde.
In cosa consista il disegnare (come pure, di riflesso, l’incidere su lastra) e in che relazione sia con la scrittura, la pittura, la scultura, la fotografìa si cura questa pubblicazione. Questo libro raccoglie saggi e scritti privati, lettere,  che scorrono mezzo secolo, il narratore inglese John Berger esplora con l’affetto quotidiano di un problema rituale il complesso atto di attenzione che sta all’origine del disegno. Uno sguardo traverso e di scorcio che si origina su se stesso nel tracciare segni che seguono il guardare e dall’interrogare senza preconcetti ciò che si offre al nostro sguardo, ma anche dalla capacità di lasciarsi permeare dal vortice di energia che emana dal soggetto/oggetto osservato. Protagonisti di questo vedere con una punta tracciante  sono Goya, Rembrandt, Picasso, Watteau, Van Gogh, Giacometti, Munoz, ma anche i graffiti delle grotte di Chauvet o i disegni "alfabeto" di Yves Berger e i misteriosi collage di Marisa Camino. Ma sono anche gli occhi di tutti quelli che  essendo disegnatori amano i disegni degli altri sapendo passare dalle proprie cornee a quelle fiduciate di altri occhi dai propri. Quello che si legge è il discorso amoroso di John Berger che esprime il senso profondo del segnare, aiutando il lettore a orientarsi oltre il mondo percepito, dentro l’altare dell’arte e nel suo scorcio. Un invito a voler guardare, riguardare e annettersi arbitrariamente un pezzo di regno sul mondo, a capire con l’intelligenza e la memoria periferica delegata dagli occhi alle mani. "Sul disegnare" è una occasione  suggerita a partecipare alla ricreazione costante del mondo visto.
 
brevi stralci dal capitolo "Disegnare sulla carta":
"L’apparizione della figura conta molto più dell’atto di disegnare. E’ lei che insiste, non il disegnatore, e insiste proprio attraverso la sua esitazione". pag. 61
 
"…tre diversi modi di funzionere dei disegni. Ci sono quelli che studiano e interrogano il visibile, quelli che annotano e comunicano idee, e quelli fatti a memoria". pag. 62
 
"….questi disegni non anno età, perchè l’atto di guardare con concentrazione, di interrogare l’apparenza dell’oggetto che si ha davanti agli occhi, è cambiata poco nel corso dei millenni… [nei disegni] il tempo è obliterato da un eterno presente. Presente indicativo". pag. 63-64
 
"Fra una riga e l’altra la carta si presta a diventare albero, pietra, erba, acqua, muratura, montagna calcare, nube. Tuttavia, è impossibile confonderla anche solo per un istante con la sostanza di una qualsiasi di queste cose, poichè resta palesemente ed enfaticamente un foglio di carta sul quale sono state tracciate delle linee sottili".
"Ci sono dipinti che gli animali saprebbero riconoscere. Non un solo animale sarebbe in grado di riconoscere un disegno"
"Realtà e progetto diventano inseparabili. Ci si trova alle soglie della creazione del mondo. Poichè impiegano il futuro, simili disegni prevedono. Per sempre. pag 66-67

 

Dettagli del libro

 

(John Berger, Maggi Hambling, 2000 – National Portrait Gallery, Londra)