LOADING_SET-UP

0
69

Dieci artisti di rilevanza internazionale sono stati coinvolti nel progetto su invito dei tre curatori: Alberto Balletti, Marco Trentin e Giuseppe Vigolo.

Artisti: Akimitsu Tamawake, Zoran Mise, Goran Trickovski, Emanuela Kovach, Victor Manuel Hernandez Castillo, Sayuri Nishimura, Vasil Kolev, Olesya Dzhuraeva, Alberto Balletti, Giuseppe Vigolo, Marco Trentin.

Nell’allestimento del principale nucleo di opere nelle sale di Villa Priuli sono allestite 11 stampe di grande formato su PVC: le 11 immagini sono state inviate dagli artisti in formati HD e quindi stampate presso un server locale. Una sezione esplicativa e di comparazione tecnica è stata dedicata a alcuni fogli impressi al torchio calcografico.

A completamento dell’allestimento una installazione Audio di Nicola Zolin è diffusa negli ambienti. 

nel catalogo della 9° edizione della Biennale di Incisori Contemporanei di Castello di Godego 2022 il testo di Alberto Balletti qui riportato:

LOADING SET-UP: la stampa d’arte nell’epoca della condivisione globale

Il grimaldello è un attrezzo che permette il corretto uso di un dispositivo. L’atto di stringere la punta nel mandrino di un trapano contiene in potenza tutti i buchi che andrò a fare. Pensate al Concetto Spaziale di Fontana, ai suoi segni estremi contenuti nella lama. Nel progetto Loading-SetUp abbiamo eletto a grimaldello la tecnica di stampa a UV LED su PVC.

Spesso si parla di spazio virtuale pensando ancora al teletrasporto dei corpi come nei telefilm di Startreck. La smaterializzazione con la tecnologia reale, a noi contemporanea in tempi di pandemia, privilegia la delocalizzazione delle idee senza caricarsi il peso corporeo materiale. Il grimaldello è agito da remoto. Sono le idee a viaggiare. La storia della grafica lo ha sempre dimostrato. I fogli di Raffaello incisi per i bulini di Marcantonio partirono da Roma per diffondere il bello italiano e da allora sono ancora in viaggio. La condivisione è da sempre il distillato pulsante della Grafica d’Arte. In Loading Set-Up le diverse idee visionarie dei singoli artisti si materializzano altrove grazie al grimaldello/plotter condividendo l’originario nell’altrove. Le idee sono così, riappaiono altrove, portate dal vento, dalla carta, dai bit: il grimaldello è seme.

Abbiamo immaginato LOADING SET-UP come un percorso, una ideale linea suburbana e sotterranea che riporti in superficie e ricrei continuità tra le esperienze di resilienza e trasformazione culturale degli artisti nell’evo pandemico. Le stampe impresse nei loro laboratori di grafica tradizionale, previa acquisizione digitale, sono state inviate in rete ai curatori. Una ricollocazione spazio/temporale che renda possibile nella dislocazione globalizzante, il considerare la rete come convergenza, soluzione liquida di proposte e condivisioni, memorie e futuro. Un potenziale innovativo che apra connessioni fra tecniche della tradizione e innovazione digitale. L’esposizione di grafica d’arte contemporanea LOADING SET-UP è progettata per la cornice espositiva di Villa Priuli, durante l’evento Sguardo sull’incisione – 9^ Biennale di Incisori Contemporanei organizzato dall’Amministrazione Comunale di Castello di Godego (TV) e dal Centro Culturale Villa Priuli.

Dieci artisti di rilevanza internazionale sono stati coinvolti nel progetto su invito dei curatori. Ciascun artista partecipa alla mostra mediante riproduzione su telo in PVC di un’opera grafica. Ogni opera è stata stampata in dimensioni cm.100×250. Esposte in una sala attigua dieci opere calcografiche su carta stampate dagli artisti.

La proposta espositiva si lascia attraversare dalla condivisione grazie alla dematerializzazione caratteristica delle nuove tecnologie digitali, che permette alle immagini di viaggiare in rete e di concretizzarsi in altri luoghi. Dopo vent’anni di teorizzazioni e contrasti intorno al virtuale e alle ripercussioni sul tessuto della società futura, possiamo opportunamente disporre del suo riapparire in un altrove concreto e materico, fruendo di opere stampate digitalmente su PVC che riappaiono “in loco” per l’allestimento di questa mostra. 

LOADING SET-UP si propone come luogo di confronto, di dialogo e rapporto tra multimedialità, memoria e rigenerazione umanistica e culturale dei contesti territoriali. Oltre le restrizioni evidenziate dalla pandemia. Da ormai due anni il virus e il conseguente distanziamento, hanno frenato le interazioni umane ed artistiche. L’intenzione di LOADING SET-UP è trasformativa e rigenerativa del presente, con la voglia e l’energia di restituire voce agli artisti negli spazi suggestivi di Villa Priuli, attraverso le potenzialità offerte dai linguaggi dell’arte della grafica contemporanea e delle tecniche multimediali.

Photostory by Marco Trentin