Body worlds: Il vero mondo del corpo umano

0
266

Gunther von Hagens’ BODY WORLDS. Il vero mondo del corpo umano
Per la prima volta in Italia,arriva a Roma una mostra da record
Roma, 14 settembre 2011 – 12 febbraio 2012

Una tipologia espositiva che suscita, come nei simili casi “storici” precedenti, una divergenza di opinioni di vasto spettro!! Altro che Damien Hirst!!

E Dal sito della mostra: “Oltre 33 milioni di visitatori, in più di sessanta città del mondo. Un’apparizione celebre, come set per una scena clou del film Casino Royale, ventunesima avventura della saga di 007. Questi sono i numeri di Body Worlds – Il vero mondo del corpo umano: dal 14 settembre la mostra dei record arriva a Roma, per la prima volta in Italia, negli spazi delle Officine Farneto, vicino allo Stadio Olimpico. Body Worlds del Dr. Gunther von Hagens illustra il corpo umano come non è mai stato fatto, rendendo accessibile al grande pubblico una serie di informazioni relative alla medicina e all’anatomia che altrimenti resterebbe relegata al solo ambito scientifico.

Grazie alla tecnica della “plastinazione”, inventata e brevettata dallo stesso von Hagens, che permette di conservare tessuti e organi sostituendo ai liquidi corporei polimeri di silicone, sarà possibile vederecirca 200 autentici campioni di corpo umano: una maniera innovativa per farconoscere i meccanismi vitali, il funzionamento degli apparati, come quellocardiaco o respiratorio e mostrare le differenze tra organi malati e sani. Un modo diretto di divulgare ed educare sui temi della salute, del benessere, della corretta nutrizione. “La morte è un fatto normale, è parte della vita. E’ la vita ad essere eccezionale”, ha detto von Hagens. E quanto sia straordinario il corpo umano e il suo funzionamento non potrebbe essere descritto meglio di così: lo spettacolo dell’anatomia, per la prima volta, sotto gli occhi di tutti. Body Worlds è l’unica mostra dedicata all’anatomia umana, con un proprio programma di donazione dei corpi curato dall’Institute for Plastination, che conta circa 13000 donatori registrati”.

A Roma per cinque mesi negli spazi delle Officine Farneto,  esempio di archeologia industriale al Foro Italico. Esposti 200 organi e sezioni e 20 corpi interi plastinati