Balletti&Mercandelli – Busy body 2003

0
209
B+M “Busy body” 2003, impronta digitale di Aldo Busi
“Inchiostro Indelebile – Impronte a regola d’arte” 2003
MACRO Ex Mattatoio, Roma
A cura di Domenico Giglio
Mostra itinerante con oltre 140 opere esposte

Duecentottanta mani tra i più interessanti artisti del panorama artistico italiano e internazionale. Cinquecento impronte di intellettuali, sindacalisti, parlamentari, cantanti e attori che hanno lasciato il proprio segno su una tela bianca. E migliaia di cittadini che hanno aggiunto la propria. Sono i numeri di Inchiostro indelebile – Impronte a regola d’arte, mostra itinerante che aprirà  i battenti a Roma, il prossimo 12 novembre, all’interno di M.A.C.R.O. – Ex Mattatoio di Roma, e che lancia una provocazione artistica che non lascerà indifferenti i visitatori. Inchiostro indelebile è il racconto, grazie a oltre 140 opere d’arte, di una provocazione raccolta tra le maglie della società  civile, come esempio di civismo e di difesa delle pari opportunità . Non è soltanto una mostra ma il racconto della presa di coscienza collettiva di una discriminazione insopportabile. Un percorso lungo diciotto mesi nato dall’impronta di un dito lasciato su una grande tela. Con il passare del tempo, accanto a quella prima impronta, se ne sono aggiunte molte, moltissime altre. Spesso sconosciute ma tutte importanti. Fino a che, quella prima tela, non è più bastata a contenere tutte le altre. Le 140 opere di Inchiostro indelebile portano una doppia firma: quella del testimonial ”donatore” d’impronta e quella dell’artista che l’ha adottata. Con Inchiostro indelebile, la società  civile e l’arte contemporanea si ritrovano dalla stessa parte. Grazie a un singolo, semplice segno che può assumere svariati e molteplici significati. La mostra si concluderà  con l’asta delle opere esposte, il cui ricavato sarà  devoluto all’associazione ”Nonne de Placa de Mayo” per sostenere il loro progetto: banca del sangue, un laboratorio di ricerca genetica sul DNA che lavora per ritrovare i figli scomparsi dei desaparecidos argentini.

Testi in catalogo:
Umberto Eco
Danilo Eccher
Domenico Giglio
Simona Cresci
Paola D’Andrea